home > > > Approvato il Bilancio di Previsione
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Approvato il Bilancio di Previsione
di POPOLARI  24/02/2002

Avanti >>>>


IL Consiglio Comunale, nella seduta di Venerdì 22 Febbraio, ha approvato a maggioranza il bilancio di previsione per l’anno 2002....


.... documento programmatico politico ed economico fondamentale dell’amministrazione.

Purtroppo anche quest’anno si è dovuto fare i conti con un sostanzioso taglio dei trasferimenti dello stato ai Comuni e questo ha messo in difficoltà le amministrazioni locali, che per mantenere il livello dei servizi erogati allo standard raggiunto nei precedenti anni hanno dovuto fare ricorso ad aumenti di tariffe e di imposte quali l’ICI, l’addizionale IRPEF ed a tagli di spesa.

Le maggiori entrate di un Comune come il nostro derivano infatti dallo stanziamento dello Stato e vanno a coprire quasi esclusivamente gli stipendi dei dipendenti, rimangono i proventi derivanti dalle imposte locali: ICI (Imposta comunale immobili), TOSAP (tassa occupazione suolo pubblico), ADDIZIONALE IRPEF., sulle quali le amministrazioni possono intervenire rispettando determinati parametri.

L’imposta sulle insegne dei pubblici esercizi è stata tolta, regalo di Berlusconi a Commercianti, Artigiani, Banche, Industrie.

Altre fonti di finanziamento sono poi date dagli oneri di urbanizzazione( oneri che si pagano quando viene rilasciata la licenza di costruire o ristrutturare un edificio), dalla tassa sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dalle tariffe dei servizi a domanda individuale quali Scuola Materna, Asilo Nido, Servizi Cimiteriali e così via.

I proventi raccolti dalla tassa per la raccolta dei rifiuti e dalle tariffe dei servizi a domanda, dovrebbero coprire l’intero costo di detti servizi, cosa che purtroppo non avviene e quindi si fa ricorso alle entrate della fiscalità generale.


 Stampa   Segnala

Avanti >>>>

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.