home > > > GLI ESAMI NON FINISCONO MAI
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI
di POPOLARI  18/11/2002


Giovedì 14 Novembre, a S. Giorgio di Piano, si è svolto un incontro pubblico con gli amministratori presso la sala consigliare. Numerosa la partecipazione ...

... dei cittadini, si trattava infatti di una verifica del mandato amministrativo che cadeva a poco più di metà del percorso.

Emblematico il titolo del volantino informativo distribuito dall’amministrazione: “Gli esami non finiscono mai”.

Purtroppo per gli amministratori in genere ed in particolare per coloro che amministrano la cosa pubblica, affermazione non fu più vera.

E’ cosa già abbastanza difficile accontentare la maggioranza dei cittadini, figuriamoci poi la cittadinanza intera, nessuno però si aspettava una debacle dell’amministrazione così clamorosa.

Dopo l’esposizione degli assessori, che con molta diligenza ed impegno si sforzavano di spiegare ai presenti ciò che avevano fatto, la parola è passata ai cittadini presenti, che con diversi interventi hanno espresso le loro critiche agli amministratori, a volte in forma anche eccessivamente animata.

Le critiche degli intervenuti erano soprattutto rivolti alla mancata realizzazione di una serie di lavori pubblici che conferiscono al paese un aspetto poco bello ed accogliente, infatti mentre l’erogazione dei servizi primari: scuola , mensa, servizi sociali , anziani , assistenza, iniziative culturali, hanno un livello soddisfacente e vedono un impegno proficuo dei relativi assessori, i lavori pubblici sono carenti nella gestione dell’esistente e nell’esecuzione dei nuovi interventi.

Purtroppo le buche nelle strade, la scarsa manutenzione degli spazi verdi, l’orrenda esecuzione di un sottopasso molto criticato in via Marconi, i lavori rimasti sospesi quali la mensa scolastica, le fognature di via Marconi e soprattutto la mancata eliminazione di barriere architettoniche in edifici pubblici, hanno irritato molto i cittadini.

Nel programma elettorale del 1999 stava scritto che l’obiettivo della coalizione dell’Ulivo era quello di dare al paese la migliore amministrazione possibile, favorendo la collaborazione tra Laici e Cattolici, utilizzando tutte le risorse umane e materiali necessarie per rendere S. Giorgio una comunità armoniosa e gentile.

Probabilmente al sindaco ed agli assessori è mancata la capacità di raccordarsi in maniera efficace con la cittadinanza attraverso le forze politiche che hanno dato vita all’attuale maggioranza.

Fortunatamente qualche risvolto positivo c’è, infatti da un anno, dopo la sostituzione di due assessori e con l’insediamento del nuovo parroco, l’avvicinamento con le forze cattoliche è stato più concreto e la collaborazione auspicata nel programma elettorale è concretamente iniziata.

L’assessore all’edilizia pubblica si è dichiarato pronto a rimettere la delega al sindaco, ma non è assolutamente il caso, non si risolvono così i problemi.

Mancano due anni allo scadere del mandato amministrativo, è necessario fare tesoro di quanto successo e lavorare sodo per recuperare il rapporto con i cittadini, prestare maggiore attenzione ai loro bisogni, senza scoraggiarsi.

La giunta è un organo collegiale, le decisioni vengono prese assieme ed assieme si deve lavorare per realizzare il programma, perché alla fine la responsabilità diventa collettiva.

Il paese lo richiede e lo merita.

Vitali Gabriele


 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.