home > > > GLI ESAMI (E LE OPERE PUBBLICHE) NON FINISCONO MAI
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
GLI ESAMI (E LE OPERE PUBBLICHE) NON FINISCONO MAI
di Alleanza Nazionale  20/11/2002


Vogliamo qui raccontarVi ciò che è accaduto nella serata di giovedì 14 novembre u.s., organizzata dall’”ULIVO PER SAN GIORGIO” e l’Amministrazione Comunale, dal titolo“GLI ESAMI NON FINISCONO MAI!” ...

Cari concittadini, ringraziando (come sempre) sangiorgiodipiano.net per lo spazio che ad ogni nostra richiesta ci riserva, vogliamo qui raccontarVi ciò che è accaduto nella serata di giovedì 14 novembre u.s., organizzata dall’”ULIVO PER SAN GIORGIO” e l’Amministrazione Comunale, dal titolo“GLI ESAMI NON FINISCONO MAI!”.

Alla presenza della Giunta al completo, Sindaco naturalmente incluso, hanno letto - come a scuola - il proprio compito su ciò che questa Amministrazione ha fatto (per diversi aspetti, si fa per dire) in questi 3 anni di governo locale.

Al termine e prima degli interventi dei cittadini che si sono ovviamente lamentati su molte cose (la sala era abbastanza piena soprattutto di ulivisti vari), ha chiesto la parola il portavoce del nuovo ULIVO, il quale ha letto un documento nel quale ha dichiarato che questo ULIVO 2 (Margherita, Socialisti, Comunisti Italiani, Ds e indipendenti), non è l’ULIVO 1 che siede al tavolo della Giunta, e di essere (L’ULIVO 2) scontenti dell’operato di questa Amministrazione e che questa nascente nuova coalizione, darà il proprio contributo per porre rimedio a tali problemi causati appunto da chi ha - fino ad oggi - amministrato il Palazzo.

Il tutto fra l’incredulità, il gelo ed il silenzio del Sindaco e della Giunta, che non si aspettavano di certo un attacco così diretto e premeditato davanti alla cittadinanza.

Parliamo di una lettura di un documento politico, non di un semplice commento verbale.

I nuovi Ulivisti, hanno perfino impedito all’Assessore all’Ambiente, di tentare una spiegazione a ciò che la Giunta aveva fatto, interrompendolo drasticamente.
Bello, non trovate ?

Quindi il quadro (che da anni e anni noi abbiamo sempre delineato) è ora, finalmente completo.
Il nostro commento è ovviamente che l’Ulivo 2 si è reso conto (era ora) del dissesto programmatico di questa Amministrazione (come appunto noi sosteniamo da molto tempo), attraverso i nostri interventi consiliari e sui periodici: “Il Sangiorgese” e “La Voce di San Giorgio” (usando anche biecamente i nostri stessi argomenti), e hanno utilizzato una serata ufficiale per colpire (a morte) la Giunta in essere, addossando solo a loro (6 uomini) il mancato raggiungimento degli obbiettivi di programma.

INCREDIBILE!

Per noi era scontato aspettarsi ciò che è regolarmente accaduto! Abbiamo finalmente sentito riconosciuto, quello che da anni sosteniamo sulla reale situazione di arretratezza e infelice programmazione in cui si trova purtroppo oggi il nostro Comune rispetto a quelli vicini.
Nonostante abbiano tentato di legittimare nella serata del 14 almeno la qualità dei servizi offerti. Falso!
Poiché, tutti i Comuni d’Italia, hanno iniziative simili a favore del sociale e del cittadino, e che il famoso ventisettesimo posto nella Regione per qualità di servizi offerti, era una delle tante b…. (bufale) raccontate ai cittadini.
Noi scoprimmo che quella relazione dichiarava che il nostro Comune non era neppure fra i primi cento per qualità di servizi in Emilia Romagna. E allora?

La cosa che ci lascia ovviamente perplessi e molto preoccupati, è il modo in cui questa guerra fratricida interna agli ULIVI (nascenti e calanti) è esplosa e che qui Vi tramutiamo in quesiti:

1. Come ci si può dissociare così spudoratamente da tale catastrofe, quando fino a solo 24 ore prima buona parte del “nuovo Ulivo” erano i firmatari e i sostenitori del “vecchio Ulivo”?

2. Come può questo Ulivo 2, che siede anche in Consiglio Comunale con suoi rappresentanti, i quali hanno sempre alla fine sostenuto le scelte fino ad oggi fatte da questa Amministrazione, additare le responsabilità a solo 6 persone (Giunta), con un’assessore (Urbanistica) che ha pubblicamente rimesso onestamente (gliene va dato atto) in quella serata il suo mandato nelle mani del Sindaco, senza farsi un minimo di autocritica?
Dov’è la cristianità e la dialettica politica sventolata di questo nuovo Ulivo?
E soprattutto se fosse vero, allora ci hanno preso in giro fino ad oggi, quando sostenevano che l’ULIVO 1 lavorava unitariamente per il programma elettorale. E allora?

3. Come potrà ora proseguire serenamente il lavoro di questa Giunta (sfiduciata al proprio interno), con quello che è accaduto, sulla quale piovono critiche e prese di distanza dal loro interno ogni giorno, tanto per rifarsi una propria “verginità politica”.
Cosa accadrà quindi da qui alle oramai prossime (a questo punto) elezioni della Primavera 2004?

4. Come potrà mai governare poi, nel prossimo mandato un gruppo di persone che dietro alla parvenza di “grande e nuova coalizione”, si celano gli enormi limiti politico/amministrativi di ieri?

Questo è quanto, cari concittadini. I nodi, vedete, anche in politica vengono sempre al pettine.
Abbiamo quindi la concreta speranza che vi ricorderete tutto questo e di molti altri episodi passati il giorno delle prossime elezioni amministrative.
Noi insieme alla lista alla quale da sempre aderiamo “Insieme per San Giorgio” ci contiamo.

Alleanza Nazionale San Giorgio di Piano
Roberto Mugavero


 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.