home > > > Noi siamo, loro sembrano....
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Noi siamo, loro sembrano....
di Argomenti On-Line  11/06/2003


di Fabio Govoni

 

All’inizio di aprile è uscito il primo numero del Sangiorgese dell’anno 2003 e  come ogni numero, dall’inizio della legislatura ad oggi, non manca mai l’articolo polemico-scandalistico della lista Insieme per S. Giorgio (da ora I.p.S.G.) e al quale solitamente demandiamo ad Arturo di burlarsi, ma questa volta ci sentiamo e mi sento, in qualità di segretario dei Democratici di Sinistra, presi in mezzo in modo scorretto e ipocrita.

In primo luogo vorrei rispondere alle illazioni gratuite che il Centrodestra sangiorgese avanza in merito alla posizione pubblica che il Nuovo Tavolo dell’Ulivo ha preso nei confronti di questa Amministrazione cioè, in estrema sintesi, una critica su alcuni punti del lavoro svolto da questa Amministrazione fino ad ora, una richiesta di più celerità e una disponibilità alla collaborazione per preparare insieme il programma del 2004. L’Ulivo 2, come lo chiamano quelli di I.p.S.G., è una coalizione più grande rispetto al ’99 e quando una coalizione cresce, aumentano i punti di vista e le proposte per risolvere i problemi. Punti di vista e proposte per dare soluzione ai bisogni del paese non significa la semplice individuazione di dei problemi stessi, come I.p.S.G. vuole farci credere. Nessuno dei partiti del Nuovo Ulivo si vergogna a dire che su alcune questioni i punti di vista sono differenti, questo accade anche con Rifondazione Comunista ma tutti riconoscono che il modello di società che si immagina, i valori che si vogliono tutelare e le idee che si vogliono privilegiare sono comuni e molto diverse da quelle del Centrodestra e di I.p.S.G.

Per essere chiari e usare un paragone che infastidirà quelli di I.p.S.G.: essere caduti da fascisti è sostanzialmente diverso che essere caduti da partigiani: i primi difendevano la dittatura, i secondi lottavano per la libertà e la democrazia e dittatura e democrazia non sono la stessa cosa! Del resto dovrebbero vergognarsi per non aver preso una posizione pubblica contraria alle dichiarazioni e ai comportamenti del loro Presidente-Padrone che, come Lor Signori fanno ogni anno, non ha partecipato alle celebrazioni del 25 aprile, non ricordandosi, nè lui, nè loro, che oggi è Presidente del Consiglio e i suoi sostenitori sono Consiglieri Comunali grazie a chi ha lottato per la libertà di questo Paese! Approfitto per ricordare che tra i partiti che hanno  lottato per la libertà comparivano la Democrazia Cristiana, il Partito Comunista Italiano, il Partito Socialista, il Partito Liberale, il Partito d’Azione, il Partito Repubblicano e tanti altri; non comparivano invece i fondatori dell’ M.S.I., ora AN, che l’acqua di Fiuggi non ha ancora purificato fino in fondo, forse avevano finito il sapone!

Personalmente ritengo che non ci sia nulla di scandaloso se la coalizione di cui facciamo parte ha deciso di prendere quella posizione in pubblico, perchè quella stessa coalizione ha detto anche di non avere la verità in tasca e di essere pronta a riconoscere i meriti e gli obbiettivi raggiunti da questa Amministrazione (chissà perche questo nel loro articolo non lo hanno scritto?!). La critica è sempre giusta quando è costruttiva, quando serve da stimolo, quando è motivo di crescita, anche se fatta alla fine di un percorso che, però, non è ancora finito! Sappiamo che questo è motivo di prurito per  I.p.S.G. che spera di assaporare una vittoria anticipata.

In un anno di cose se ne fanno, ed è troppo facile dire che sono finalizzate alla campagna elettorale, perchè ciò porta a pensare che i cittadini siano tutti degli smemorati, che non vedono e non sentono e che si svegliano solo per le elezioni. Non è così! I Sangiorgesi vedono e giudicano e lo faranno a tempo debito e noi abbiamo lavorato e lavoreremo perchè ci accordino di nuovo la loro fiducia.

In secondo luogo non è vero che per amministrare “oggi conta solo se sei capace e se sai guardare veramente avanti per il bene di tutti e non solo di pochi”, perchè così si lancia un messaggio nel quale c’è scritto: non conta il mezzo ma solo il fine (a parte che sentir dire dalla destra che lavora per il bene di tutti... fa sorridere senza dubbio).

Al contrario: oggi conta in che modo si vuole amministrare, come ci si rapporta con la gente, quale idea di sviluppo si ha per il paese, quale idea di società e, soprattutto, il rispetto e l’ascolto di chi ti sta accanto. Se così non fosse, i rappresentanti del Centrodestra siederebbero sui banchi del Centrosinistra e viceversa, oppure il confronto elettorale sarebbe solo personalismo di un candidato contro un altro.

A I.p.S.G. consiglierei sommessamente di cominciare a preoccuparsi di quale sviluppo di S. Giorgio proporranno nel 2004 e possibilmente, visto che conta “se sei capace...” di scegliere un candidato un po’ più affidabile del precedente, sul comportamento del quale è scesa da tempo la più totale omertà e continuamo a chiederci: e se fosse diventato Sindaco? Sarebbe stato così poco presente? Si sarebbe dimesso come ha fatto?

L’Ulivo avrà tanti problemi al suo interno, a livello nazionale come nelle varie realtà locali, ma ha un grosso pregio che vale più di ogni altra cosa: non ha rappresentanti che gridano al complotto se qualcuno li critica e non ha rappresentanti che sono disposti a rinnegare il fatto che i loro predecessori di partito e storia politica hanno approvato una Carta Costituzionale che difende i cittadini dalle discriminazioni di razza, di sesso, di religione o posizione sociale. Anzi, proprio su quali mezzi adottare per la maggior difesa di questi valori a volte ci dividiamo.




 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.