home > > > Denuncia WEB
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Denuncia WEB
di Alleanza Nazionale  06/12/2003


Eccoci qui a Voi, cari lettori de "sangiorgiodipiano.net" per continuare nel nostro cammino e raccontarVi ciò che non ha funzionato nel nostro Comune grazie all’attuale amministrazione ulivista ...

Eccoci qui a Voi, cari lettori de "sangiorgiodipiano.net" per continuare nel nostro cammino e raccontarVi ciò che non ha funzionato nel nostro Comune grazie all’attuale amministrazione ulivista, la quale continua a sbraitare al vento contro di noi senza senso logico e "stranamente nervosi".
Continuano a cercare di minimizzare le gravi accuse fatte dall’Ulivo 2 durante la famosa riunione di metà mandato, nella quale un’assessore, stordito dall’attacco diretto, aveva perfino rimesso in diretta il suo mandato al Sindaco che ovviamente lo ha rifiutato. Chissà perché? Nessuno ha mai risposto a questa nostra domanda!
E’ la solita storia, loro non sbagliano mai! Poveretti, sono talmente alla frutta che basta leggerli per capirne lo stato confusionale. Parlano che non abbiamo prove (qui ne troverete a iosa).
Ci accusano di aver avuto un candidato Sindaco che si è (per motivi familiari) ritirato. Critica di per se di bassissimo stile politico, perchè tocca aspetti familiari privati e non politici e dimenticano invece – che strano – come anch’essi hanno avuto un vice sindaco e un assessore dimissionari! D’altronde il centro-sinistra sta raccogliendo ciò che in questi anni ha tristemente seminato. Parlano di Pace e danno dello xenofobo al nostro Arcivescovo G.Biffi - vergognoso - fra l’incredibile silenzio dei Popolari e della Margherita. Bell’Ulivo!

Del segretario dei Ds conosciamo da tempo il "livello politico". Il neo coordinatore dell’Ulivo, Sig. Marco Montanari è, per ora, meno noto, ma promette bene per ciò che falsamente dice e scrive, in cui emergono tutte le sue contraddizioni e la sua mediocrità politica.

A differenza di ciò che sostiene il centro-sinistra, noi li abbiamo spesso criticati, anche duramente su molte situazioni consiliari; abbiamo però contribuito anche al buon esito di altre iniziative cittadine e offerto il nostro apporto (spesso non raccolto) su operazioni comuni. Le nostre numerose mozioni, interpellanze, articoli e periodici politici, manifesti e soprattutto la vicinanza alla gente lo stanno a testimoniare.

Sì, a Voi cittadini che per sfinimento e sfiducia in questa Amministrazione a noi vi siete rivolti per raccontarci le Vostre storie e chiederci un aiuto. Abbiamo cercato così di proseguire e dove era possibile migliorare l’ottimo lavoro di chi in tutti questi anni ci ha egregiamente preceduto, facendo uscire le "notizie consiliari" al di fuori del Palazzo.

I buoni semi danno sempre buoni frutti e noi di "buona semina" ce ne intendiamo. Documenti e delibere comunali che parlano da sole (a differenza delle bugie – dalle gambe corte - che scrivono per scagionarsi i Ds locali) e quindi: dati incontrovertibili.

Nell’ultimo Consiglio Comunale dello scorso 1 agosto, il Sindaco ha poi tenuto a "punzecchiarci", dopo che avevamo dato (a nome della nostra Lista) parere favorevole alla relazione del consulente che ha valutato lo stato di salute delle nostre alberature più importanti e - soprattutto - quelle più frequentate dalla cittadinanza. Il Sindaco, ha tenuto a precisare la sua meraviglia al nostro assenso, dopo che nel nostro articolo di giugno avevamo criticato la consulenza stessa che qui fedelmente riportiamo: "Prima ci dilaniano gli alberi più belli del paese (Stazione e via Marconi), Tigli e Ippocastani che erano sotto tutela e in ottimo stato di salute. Poi spendono 12000 euro per pagare un consulente che verifichi la salute dei nostri alberi".

Credo che chiunque abbia sia allora che ora compreso il significato di quel nostro passaggio. La critica seguiva il famoso proverbio: "Prima si lasciano scappare i buoi e poi si chiude la stalla". Se vogliamo, si potrebbe discutere sull’importo, ma se il lavoro svolto e ancora da svolgere sarà positivo, ben venga! La critica però resta inalterata e - guarda caso - lo stesso consulente nella sua relazione la conferma dichiarando che: "negli anni passati vi è stata incuria nella tutela che ha portato molti alberi ad essere oggi sopressi e altrettanti tenuti in stretta osservazione". Noi abbiamo ricordato che quelli della Stazione stavano benone e il loro mega e per ora vuoto parcheggio ha compromesso un importante bene storico della comunità!

Ma veniamo ora al tema odierno.

In questo articolo vi racconteremo una storia molto grave della quale questa Amministrazione di centro-sinistra si è resa per noi rea.

Questi i fatti:

- Questa Amministrazione Ulivista assunse (con nostro parere contrario) con un contratto quinquennale a tempo determinato l’1/12/1999, un Ingegnere come capo dell’Ufficio Tecnico.

- Dopo un solo anno le lamentele dei cittadini sull’operato di questo dirigente d’area, unite al conseguente malcontento della nostra Amministrazione, portarono (ufficialmente) alle sue dimissioni, datate 9 gennaio 2001, il quale però alla fine delle stesse cita quanto segue: "La richiesta di voler recedere dal contratto di collaborazione deriva dall’impossibilità di proseguire il rapporto di lavoro con l’intestato Comune". Da ciò si evince quindi che le dimissioni furono derivate dall’incapacità di rapporto di almeno una delle due parti.

- L’Ingegnere si dimise e come per magia un solo mese dopo ebbe senza gara d’appalto il primo incarico professionale dalla nostra Amministrazione. L’importo di tale consulenza ammontava a £.48.800.000. Ovviamente, conoscendo la storia pregressa, la cosa ci insospettì. Da dirigente non andava bene, mentre un mese dopo da consulente era perfetto!!!

- Come se non bastasse, questa Amministrazione gli appaltò a maggio 2001 un’altra importante progettazione per l’ampliamento della scuola materna avente un valore di opera di £.1.000.000.000 e un compenso professionale per il progettista di £. 87.500.000.

- Quindi in soli 4 mesi, lo stesso si è assicurato (senza rischi di gare) c.a. £.135.000.000. E via così con altri appalti, per un totale che in soli 20 mesi gli hanno reso circa 300 milioni delle vecchie Lire (se serve abbiamo tutte le determine) delle vecchie Lire (se serve abbiamo tutte le determine). A proposito di gare. La legge Merloni Ter dice in sintesi (per non tediarvi), che è obbligo per determinati importi indire la gara d’appalto che qui non vi è stata! Perché? Ma questo non è ancora tutto!

- Altro punto a noi non corrispondente, sono le basi di calcolo effettuate dall’ex dirigente per le proprie parcelle nelle quali vi sono, secondo noi, delle chiare irregolarità. La legge dice che se la percentuale dei lavori appaltati supera l’80%, il professionista non può richiedere l’extra del 25% per incarico parziale, come invece inserito nel prospetto di parcella dell’Ingegnere in questione, ma facoltativamente il professionista può richiedere al massimo il 100%. Nel nostro caso invece la soglia è anche abbondantemente superata, arrivando fino al 110%. A tutto ciò si aggiunge che TUTTI I COMUNI (attenti ai loro bilanci) applicano la richiesta di sconto massimo prevista dalla legge Merloni, che corrisponde al 20%, sconto totalmente assente nel nostro caso e presente solo nella minima misura del 5% per una sola parcella. Perché? Chi ha approvato queste parcelle?

Ligi quindi al nostro dovere di controllo sull’operato di chi ci amministra, abbiamo denunciato questa Amministrazione nell’ottobre 2001 (ci tenevano tanto i Ds a saperlo) alla Corte dei Conti, poiché riteniamo grave l’utilizzo a posteriori - a solo un mese dalle proprie dimissioni, da professionista esterno, con parcelle esagerate e senza gare, dell’ex Ingegnere capo dell’area 4a del nostro Comune. Per le motivazioni sopra citate il giudice che ci ha interrogato le ha ritenute legittime e ha aperto una procedura su questo caso. Altro che pettegolezzi da portico cari Ds!!!

Anche per questa storia chiediamo alla cittadinanza di giudicarla serenamente, unirla alle precedenti e ricordare anche questo ennesimo e – purtroppo – non ultimo caso. Altri ve ne racconteremo sui prossimi numeri.

Ripetiamo, tutti questi sono anche soldi Vostri che pagate sotto forma di imposte comunali !

Sempre grazie per l’attenzione e a presto.

Alleanza Nazionale
Circolo territoriale di
San Giorgio di Piano

Circolo territoriale di
San Giorgio di Piano



 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.