home > > > Quattro Grandi SI per la Libertà!
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Quattro Grandi SI per la Libertà!
di Argomenti On-Line  22/05/2005


Teresa Bonaffini Segreteria DS S. Giorgio di Piano

Il 10 Marzo 2004 è stata approvata definitivamente, sia dalla maggioranza che da una piccola parte del Centro Sinistra, la legge che regolamenta in Italia la Procreazione Medicalmente Assistita, in breve PMA. Questi signori non hanno pensato al desiderio di maternità e paternità, ma ad affermare solo il loro potere. Una Legge che non regolamenta, ma che penalizza e offende le donne, gli uomini ed i loro diritti. Invade la sfera più intima delle scelte delle persone, non tutela la salute della donna poiché limita a tre il numero degli embrioni che possono essere impiantati, anche se malati o incapaci di svilupparsi e ne proibisce la conservazione, con la conseguenza che si espone  la donna all'aborto o a parti gemellari, per cui la si costringe a subire numerosi cicli terapeutici. Ciò porterà anche a grandi differenze nei risultati tra donne di età diverse. Questa Legge non consente la ricerca scientifica sulle cellule staminali dalla quale dipende gran parte del futuro della Biomedica e la possibilità di trovare cure per malattie (grandi piaghe sociali) come: il Parkinson, l'Alzheimer, il Diabete , tumori e malattie vascolari; vieta inoltre la fecondazione Eterologa. Una donna o un uomo possono avere problemi di natura genetica; perché negare anche a loro la possibilità di procreare ricorrendo a un donatore?

Perché impedirlo per legge? Tuttavia la legge consente di recarti in Europa per coronare il sogno di un figlio! Tenendo conto delle difficoltà economiche in cui versa il nostro paese e di conseguenza le difficoltà delle famiglie ad arrivare alla fine del mese, con questa legge il governo è riuscito ad aumentare del 20% il turismo procreativo, naturalmente solo per chi è in grado di affrontare tale spesa. Nessuno può invadere la sfera di coppia tanto meno il Parlamento, se non per leggi che garantiscano la giustizia e i diritti dei cittadini, invece questa legge produce una ferita profonda al principio di laicità dello Stato, alla libertà di scelta delle persone, alla libertà della ricerca e alla libertà degli individui e reca profonda offesa al corpo delle donne, trattato come pure contenitore al quale imporre principi etici e concezioni morali di parte. Una Legge il cui punto di fondo è il pegno pagato all'integralismo.

Siamo in tante e in tanti. Questo ci riempie di soddisfazione e ci conferma che è stato giusto, necessario, urgente, darci appuntamento per il REFERENDUM del 12 Giugno per dire quattro grandi  si contro questa legge crudele.




 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.