home > > > Zuccherifici ed Ambiente
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Zuccherifici ed Ambiente
di WWF   13/11/2001


Le vasche di decantazione delle acque degli zuccherifici ancora in attività sono ambienti ricchi di vita animale ....


Le vasche di decantazione delle acque degli zuccherifici ancora in attività sono ambienti ricchi di vita animale, in particolare uccelli, che trovano in questi bacini ricchi di sostanze organiche cibo abbondante e di conseguenza, a seconda delle specie, sostano nei vari periodi dell’anno e/o vi nidificano.

E’ questo ad esempio il caso delle vicine vasche degli zuccherifici S.F.I.R. ex Eridania in comune di S. Pietro in Casale e Co.Pro.Bi. in comune di Minerbio.
Con la chiusura dell’attività di uno zuccherificio le relative vasche acquistano di solito un interesse naturalistico maggiore, se l’ambiente viene lasciato evolvere naturalmente vi è una crescita spontanea della vegetazione, i bacini tendono ad asciugarsi ed interrarsi ed all’interno di essi vi è spesso la tendenza alla formazione di estesi canneti e boschetti di Salici.

Ciò sta succedendo nelle vasche dell’ex zuccherificio A.I.E. in comune di Malalbergo, dove fra l’altro si è formato un prato alto ad evoluzione naturale, interessante ambiente più unico che raro nella nostra pianura.
Anche la composizione delle specie di uccelli presenti viene modificata.

Nelle vasche dello zuccherificio di Argelato si è seguita un’altra strada.

Tali vasche, di 80 ettari, anch’esse non più utilizzate da diversi anni, non avevano ancora raggiunto il livello di evoluzione di quelle in comune di Malalbergo, in esse si è scelto di mantenere una zona umida.

Nel 1997 sono state acquistate da una società, la Iniziative Agricole S.p.A., che ha effettuato, con finanziamenti sulla base del regolamento C.E.E. 2078/92 per la conservazione e il ripristino di spazi naturali, dei lavori su 75 ettari.
Sono stati uniti dei bacini piccoli esistenti formando bacini più grandi, si sono abbassati gli argini, eliminate tubature, manufatti in calcestruzzo, cavi, ecc. che servivano quando lo zuccherificio era in attività.

Si è realizzato un sistema di condutture per la circolazione delle acque e la regolazione dei livelli su 38,2 ettari di bacino, le vecchie condutture dello zuccherificio erano arrugginite e inutilizzabili; tra un bacino e l’altro, su 22,6 ettari, si sono creati boschetti e siepi alternati a prati. Si sono conservati canali, strade e cavedagne e realizzati prati su circa 14,2 ettari.
A seguito di ciò riteniamo che nel prossimo futuro la zona assumerà un interesse naturalistico maggiore rispetto alla situazione precedente ai lavori.
Tra la proprietà e il Comune esiste una convenzione in base alla quale, in un prossimo futuro, dovrebbero essere create strutture atte alla visita della zona, percorsi schermati con feritoie per vedere gli uccelli senza essere visti da loro, in modo da non disturbarli e farli fuggire.

Dal 2000, per consentire una migliore tutela, a seguito prima di una nostra richiesta e poi di un’altra del Comune di Argelato, con il consenso della proprietà, nelle vasche e nel territorio circostante è stata creata un’Oasi Provinciale di Protezione della Fauna Selvatica.

Ci auguriamo che la collaborazione tra la proprietà ed il Comune possa rendere possibile un’adeguata protezione e valorizzazione naturalistica di questo interessante ambiente.

La nostra Associazione è disponibile a dare il suo contributo in questo senso.



 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.