home > > > Primo problema: IL LAVORO
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Primo problema: IL LAVORO
di Argomenti On-Line  06/06/2006


di Tamara Trocchi

Ci sono alcuni aspetti che ritengo importanti e che da sempre caratterizzano il nostro partito, attento non solo alle strategie politiche, ma anche ai problemi della gente, in particolare ad un grosso problema che si chiama lavoro.
Una pessima legge e la scelleratezza di chi ci ha governato fino ad un mese fa hanno reso il mondo del lavoro un giungla intricatissima, dove purtroppo l’unica certezza è l’incertezza.
La precarietà del lavoro, che coinvolge lavoratori e imprese, non ha purtroppo risparmiato la nostra zona; anche qui aziende chiudono o, quando va bene, riducono personale e lavorazioni.
Credo che un partito come il nostro in collaborazione con le associazioni sindacali, possa contribuire a mantenere alto e costante il livello di attenzione su queste problematiche, attraverso gli strumenti che abbiamo: l’informazione alla gente.

Altro punto sul quale vorrei porre l’attenzione è quello che riguarda un percorso che come donne del Centrosinistra avevamo iniziato qui a S. Giorgio e che sarebbe opportuno riprendere per affrontare i problemi della politica, del lavoro, della cultura e del sociale con un ottica femminile.
Noi siamo abituati a stare in mezzo alla gente a parlare e ad ascoltare e penso che anche questa campagna elettorale nella quale ci impegneremo per far votare NO al referendum costituzionale, sarà un’ulteriore opportunità per confermare il nostro impegno.
Da ultimo volevo dire che mi sono sentita lusingata dalla proposta di candidatura che mi era stata fatta a Segretaria dei DS e che ha implicato un percorso di crescita politica e personale che ho avuto modo di fare in questo ultimo anno e mezzo.
Sono fermamente convinta che la formazione politica di una persona sia un processo dialettico in continua e costante evoluzione e che ogni singola esperienza sia preziosa e costruttiva.
Intendo continuare su questa strada, ma ho ritenuto che in questo momento fosse Michele la persona migliore come Segretario dei DS, grazie alle sue doti politico-organizzative. che abbiamo già potuto verificare.
A Michele non mancherà il mio appoggio e spero quello di tutti i compagni dei DS.


 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.