home > > > 19) TEMPO DI BILANCI
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
19) TEMPO DI BILANCI
di Santino Zorzino  10/03/2007


Col rosso in bilancio ci vuol nuovo slancio...

Quando l'amico Geometra mi ha informato che tutte le associazioni, grandi o piccole che siano, hanno l'obbligo di redigere un bilancio annuale, ho detto: <giusto, anche per il nostro sodalizio si potrebbe fare un consuntivo, ma non saprei quale criterio adottare>. E lui, senza un attimo di attesa: <semplice, basta verificare sul posto quali risultati hanno prodotto le nostre segnalazioni>. Perciò ho fatto un giretto in paese visitando vari luoghi, poi ho preso un foglio, ho tracciato una riga nel mezzo, ed ho scritto da una parte "uscite", dall'altra "entrate", infine ho incolonnato i 18 articoli pubblicati in un anno ed in corrispondenza di ciascuno ho riportato una valutazione degli effetti prodotti nella realtà.
Non sto a riepilogare uno per uno i risultati, ma devo ammettere che il bilancio finale è in rosso, di un rosso fosforescente, quasi abbagliante.
Nessun argomento ha avuto una soluzione soddisfacente, e mentre su alcuni non si sono fatti passi avanti, su altri ho riscontrato un peggioramento.
Cito solo due esempi.
1) Sono trascorsi due anni e mezzo dall'apertura parziale della rotonda sulla circonvallazione ed ancora siamo costretti a lunghe code al semaforo per uscire dal paese con direzione nord. La chiusura totale di via Giovanni XXIII con l'interdizione del collegamento tra la rotonda e via I. Bandiera ha aggravato la situazione in termini di code, di costi e d'inquinamento.
2) Ad un anno esatto dall'apertura di un cantiere dentro all'ala nuova del cimitero, dopo che già da alcuni mesi sono terminati i lavori, permane un vasto recinto con i resti delle lavorazioni, in più non sono stati riparati i guasti provocati dal cantiere stesso e in aggiunta si è ampliata la discarica interna  a ridosso delle tombe.
Non c'è un cartello di spiegazioni, nè tanto meno una richiesta di scuse ai visitatori per il disagio  ed il degrado.
Poco dopo ho rivisto l'amico Geometra e gli ho espresso la mia sorpresa e delusione, ma lui, da persona pratica: <tranquillo, vorrà dire che quest'anno ci interesseremo solamente dei problemi per i quali è certa una soluzione positiva, in modo da pareggiare il conto>.
Norma invece non ha condiviso questo metodo per far quadrare il bilancio, anzi è convinta che non si deve valutare il risultato sommando algebricamente gli esiti positivi con quelli negativi: <sarebbe come valutare l'operato di un ingegnere sommando gli  edifici ancora in piedi con quelli crollati, e sostenere che l'ingegnere è bravo se il risultato finale è positivo>.
Per fortuna che Abelardo aveva colto il senso dell'ironia nell'intervento dell'amico Geometra ed ha ristabilito la concordia e l'allegria con un'ottima bottiglia di Gutturnio accompagnata da un vecchio disco di Jannacci, "Ho visto un re":
<...e sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re,
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam>. 
Poi ha concluso:
<se col rosso di sera
buon tempo si spera,
col rosso in bilancio
ci vuol nuovo slancio,
e per farci valere
non dobbiamo tacere>.

Fine, ciao.




 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.