home > > > 22) ARGOMENTI PUZZOLENTI
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
22) ARGOMENTI PUZZOLENTI
di Santino Zorzino  06/05/2007


Hai pestato una cacca e per giunta non si stacca?

Non riesco a capire perchè sui giornali ed alla tv le cattive notizie hanno spesso la prima pagina, oltre a riempire quasi tutta la cronaca, mentre le buone notizie sono spesso relegate negli angoli morti o mescolate ad argomenti di tutt'altro genere.
E' il caso di un'importante invenzione che ho letto su un noto settimanale, intrappolata tra gli inserti pubblicitari e meritevole invece dei titoli di testa perchè destinata a ridurre drasticamente l'increscioso fenomeno, ormai diffuso anche a San Giorgio, degli abbandoni delle cacche canine da parte di alcune sozze persone.
Orbene un gruppo di scienziati ha costruito un'apparecchiatura che una volta lanciata in orbita è in grado di individuare le feci dei cani non raccolte, e di segnalare i dati relativi al proprietario.
L'identificazione dell'animale viene fatta con la lettura a distanza del microchip impiantato nell'orecchio, mentre per il rilevamento della cacca e del suo abbandono ci si è avvalsi di un sistema in grado di leggere la temperatura e le esalazioni gassose flatulenti.
Questo sistema è congegnato in modo tale che attiva una registrazione ogni volta che che dal soggetto (cane) si stacca una parte (escremento) alla stessa temperatura e dall'inconfondibile puzza.
Se nel breve tempo la parte staccata non viene rimossa, e quindi risulta evidente l'abbandono, il congegno trasmette a terra i dati insieme ad un'immagine ripresa dal satellite.
E dopo un po' arriva una bella multa direttamente a casa, come per gli eccessi di velocità rilevati dall'autivelox.
Purtroppo la presenza dei portici nella nostra provincia ed in particolare a Bologna limiterà l'efficacia, ma i risultati positivi non mancheranno.

L'amico Geometra ha manifestato la sua perplessità sull'applicazione di questa invenzione: <prima che il parlamento approvi una legge che permetta ai comuni di utilizzare quel dispositivo, passeranno anni, e se verrà approvata dovrà affrontare il garante della privacy che sicuramente riscontrerà una violazione dell'intimità dei cani, aggravata dalla diffusione di foto oscene>. 
Norma invece è stata contenta della buona notizia ed ha raccontato che al suo paese (in Sicilia) avevano inserito la figura del "pacacca" nel gradino più basso della famosa suddivisione del genere umano, da cui: omini, ominicchi, quaquaraquà e pacacca.
Era stata un'aggiunta nata dalla necessità di classificare quei meschini padroni di cani che sporcavano i giardinetti davanti alla scuola. Ai bambini era stato spiegato che "il padrone del cane e padrino della cacca si chiama pacacca". Poi il termine si era diffuso e stava ad indicare più in generale quelle persone che di nascosto insozzano la vita dei bambini, ed era diventato l'attributo più spregiativo che si potesse dare ad una persona.
Infine è intervenuto Abelardo che a causa delle frequenti distrazioni nel camminare ha accumulato una grande esperienza, e perciò si è premurato di darci un consiglio:
     Hai pestato una cacca
     e per giunta non si stacca?
     Hai la suola a carrarmato
     ed ogni anfratto è immerdato?
     Il momento è propizio
     per un nuovo esercizio:
     un bel calcio nel culone
     a quel lurido padrone.

Fine, ciao.


 




 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.