home > > > Che cosa cambia nelle telecomunicazioni
Argomenti
Arte Musica Spettacolo
E-commerce
NewEconomy
TOURS
STORIA
NEWS
Istituzioni
Sport
Attività
No Profit
Offerte Lavoro
COSTUME
MERCATINO
I nostri autori
Inserzionisti
Vai al Sito del
Comune di San Giorgio di Piano


Leggi la
Storia di S.Giorgio


Vita vissuta
nella bassa bolognese


Dona il 5x1000 e
un progetto cresce


Annunci Immobiliari
di vendita e affitto


Prima di comprare
Confronta i prezzi
Che cosa cambia nelle telecomunicazioni
di Giuseppe Cassanelli  04/12/2001



Oggi abbiamo possibilità che solo qualche anno fa erano solo sogni ...


Nel 1994, era il secolo scorso, ma sono passati solo 7 anni, mi collegavo ad Internet con un glorioso modem a 2400 baud (velocità media effettiva un centinaio di caratteri al secondo, quando la linea non cadeva).

L'anno dopo mi collegavo, tramite Compuserve, in modo grafico con Mosaic, il primo browser (che verrà poi sostituito dagli attuali Explorer e Netscape).

Mi connettevo tramite un nodo di Milano (INTERURBANA!!) perchè consentiva la stratosferica velocità di 9600 baud e la linea riusciva a non cadere anche per un'ora. BOLLETTE TREMENDE !

Poi siamo passati a 14400, 28800, 33000, 56000, poi su ISDN a 64 e 128 kb (12800 caratteri nominali al secondo, 8-9000 reali).

Da agosto in ufficio ho ADSL con i suoi 640 kb nominali (effettivi anche 35000 caratteri al secondo): un vera pacchia !

Beninteso, della vita amo altre cose, ma dovendo lavorare preferisco una pala meccanica ad una vanga... :-)

Due settimane fa ho definito il contratto con un nuovo gestore telefonico anche per l'"ultimo miglio", al posto di Telecom.

Tariffe incredibili e prestazioni da sogno, almeno sulla carta.

A parte i tecnicismi, la cosa che mi sembra rilevante è che con queste infrastrutture si possono immaginare scenari prima solo sperati.

Diventa possibile, senza essere miliardari, telelavorare, fare una teleconferenza per salutare un amico lontano o la nonna, cercare [e trovare] informazioni che altrimenti sarebbe stato molto difficile o costoso reperire....

Tutto questo con attrezzature DAVVERO alla portata delle maggior parte delle famiglie.

Tutto ciò mi sembra importante, a parte l'entusiasmo dell'addetto ai lavori, soprattutto per la maggior parte delle persone che fino ad ora hanno visto i computer ed Internet come una cosa di scarsa utilità pratica quotidiana.

E' importante che un mezzo così potente possa DAVVERO essere usato da quasi tutti.

Appena avrò provato il nuovo collegamento.... ci sarà la seconda puntata ;-)





 Stampa   Segnala

PRO LOCO NEWS
SOMMARIO
CALENDARIO
Casa a Bologna
Tipologia

In vendita
In affitto
Cerca per comune
Cerca per area

Network-ItaliaCasa    EmiliaCasa.Info


1998-2015 ver. 3.8.0
PRIVACY POLICY
LAB.ud.COM s.r.l.