sangiorgiodipiano

37) NO GLOBAL, SI' LOCAL
di Santino Zorzino

Al viaggio coi fiocchi preferisco i fiocchi senza viaggio.

Amavo i corn flakes.

Me li gustavo a colazione con latte e un po’ di yogurt, e a volte anche durante il giorno.

Ne consumavo mediamente una confezione da mezzo chilo ogni 10 giorni.

Ero contento di notare che recentemente nelle nostre campagne le coltivazioni di mais erano aumentate, e mi sembrava di contribuire a questa espansione.


Gli acquisti li facevo nel supermercato locale che è una organizzazione democratica, e compravo proprio il prodotto con quel marchio.

La confezione riportava: semplici, nutrienti, ideali per tutta la famiglia, poi descriveva il procedimento per trasformare i chicchi della migliore qualità in gustosi fiocchi, e tante altre informazioni.

Però non dava alcuna notizia sulla provenienza e questo mi aveva un pò deluso.

Certo non mi aspettavo che venissero da San Giorgio, mi sarei accontentato di sapere che erano ferraresi o mantovani e forse avrei potuto illudermi che un giorno o l’altro avrei letto: coltivati nella pianura bolognese.

No, niente di tutto questo.


Poi, quando ho buttato l’occhio in basso sul bordo della scatola, mi sono sentito tradito e senza più speranza:


 

Prodotto nel rispetto dei valori di

Coop da H.& J.Bruggen KG

nello stabilimento di Glashuttenweg

17 D-23568 Lubecca (Germania)

 

Questa mattina a colazione i corn flakes mi sono sembrati un pò diversi.

Me li sono immaginati su un tir attraversare tutta la Germania, dal mar Baltico alle Alpi, e mi è sembrato di assaporare lontanamente un gusto di copertoni misto all’asfalto, con una sfumatura di gas di scarico.

Per la prima volta ho fatto fatica a finire la solita tazza.

Domattina tornerò alle vecchie abitudini: una zuppa di pane e caffèlatte. 

Fine, ciao.

© 2000-2003 - Questa pagina č esclusiva proprietą di sangiorgiodipiano.net
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, su qualsiasi supporto senza la previa autorizzazione scritta.